cover
ciliegia
Ciliegiometro
di questa Meraviglia
Meraviglia
Meraviglia  }  Luogo

I mosaici di Santa Prassede, splendore dell'arte medievale

Una sorpresa di luci e colori nascosta nel cuore di Roma

Arte
Arte
Spiritualità
Spiritualità

Ascolta questo contenuto

0:001:17

Dov'è

Lazio

Via di Santa Prassede, 00184 Roma RM, Italia (55m s.l.m.)

Indicazioni stradali
map

Ascolta questo contenuto

0:001:17

Cos'è e dov'è

Come sempre Roma si veste di bellezza anche nei suoi angoli più nascosti: è il caso della basilica di Santa Prassede, appartenuta a una famiglia di alto rango che fu la prima a essere convertita al Cristianesimo da San Paolo. Difficile immaginare che, superato un ingresso piuttosto anonimo, si possa entrare in una delle chiese più belle della città, i cui mosaici rendono giustizia alla grande arte medievale che un tempo Roma poteva vantare.

Perché è speciale

Gli splendidi mosaici dell'abside, risalenti al IX secolo, raccontano, con una potenza di luci e colori, l'ultima venuta di Cristo sulla terra. E se pensiamo di avere visto tutto, basta entrare nella cappella di San Zenone per comprendere quanto lontani eravamo dal vero: in un piccolo spazio si concentrano mosaici la cui bellezza colpisce dritta al cuore. E non possiamo che innamorarci dell'arte che esprimono.

Da non perdere

È molto importante entrare nella cappella di San Zenone, che il papa Pasquale I volle dedicare alla madre Teodora. Se ci si limitasse ad uno sguardo dall'esterno si perderebbero tanti, troppi particolari che ancora oggi compongono una delle più significative rappresentazioni musive dell'arte medievale romana.

Un po' di storia

La chiesa originaria risale al V d.C. mentre quella attuale è del IX d.C. quando papa Pasquale I volle decorare l'interno con preziosi mosaici parietali. Il momento storico è estremamente importante: Carlomagno, incoronato imperatore del Sacro Romano Impero, inaugura un periodo di prosperità e rinascita culturale. Roma entra per la prima volta in un'orbita europea e non più «soltanto» mediterranea. La chiesa giunge fino a oggi con numerosi rifacimenti ed abbellimenti tardo rinascimentali e più moderni, ma si distingue per le opere musive più antiche.

Curiosità

Nella chiesa si conserva una grande teca sormontata da un elegante baldacchino. All'interno della teca c'è una colonna. Strano, si potrebbe pensare: di solito si conservano così le reliquie. Quale potrebbe essere allora la storia legata a questa colonna? Secondo la tradizione, sarebbe proprio quella alla quale venne legato Cristo per subire la flagellazione.

I mosaici di Santa Prassede, splendore dell'arte medievale La colonna della flagellazione

19 persone hanno messo mi piace

+13
+15
+18

Condividi nella Community

Ciao, condividi foto ed emozioni su questa Meraviglia

La Mappa ringrazia:

Consigliato da
Zenda Martinelli

A Santa Prassede l'arte medievale tocca l'apice del virtuosismo.